Mitakuye Oyasin

Occhi che guardano, dispersi nel vuoto Orecchie che ascoltano, lingue sconosciute. Come posso non capire. Come posso non intervenire. Mani giunte in preghiera, mani tese a elemosinare. Dio, cosa hai fatto? Dio, perché esiste la sofferenza? Bimbi sfruttati, donne vendute, schiavi deportati, guerre tribali. Il terzo millennio…. La storia del Figlio dell’uomo… la storia di […]

Estate (poesia)

  Queste foglie bagnate mi ricordano i tuoi occhi, socchiusi e tristi. L’addio è un attimo che solca l’anima, come l’aratro il campo. Addio amore infantile, addio donna meravigliosa, addio oggetto di desiderio. La vita è fatta di situazioni, da essere vissute in due: come i tuoi occhi che piangono. Licenza Questo testo è di […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto