Sogno maledetto (poesia)

Un rumore mi ha destato.
In un prato mi son trovato.
Fiumi, erba e farfalle,
ero nel paradiso, nella Valle…

Animali d’ogni tipo,
leone, lepri e gazzelle
d’ogni stazza
e d’ogni razza.

Il pavone mi circondava
di colori favolosi.
Un fiore sbocciava
con profumi meravigliosi.

Cascate eterne,
fiumi dorati,
mari e terme,
laghi incantati.

Scintillii di rugiada,
che parevano diamanti,
edere così avvinghiate
che sembravano amanti.

Case di mattoni,
camini fumanti,
porte aperte,
persone ospitanti.

Api donavano miele,
mucche allattavano bimbi,
lupi insieme a fiere,
tori aravano i campi.

Licenza

Licenza Creative Commons
Questo testo è di Proprietà intellettuale di Alessandro Bon può essere usato solo citando l’autore Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.
Articolo creato 430

Un commento su “Sogno maledetto (poesia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto